Non saremo tutti photo editor, ma, prima o poi, ciascuno di noi si troverà ad affrontare una selezione fotografica.
Magari per motivi professionali, per esempio per scegliere le foto da mettere sul vostro sito web o su una brochure, ma anche, semplicemente, potreste volere selezionare le dieci foto più belle delle vostre vacanze, per condividerle con gli amici.
Sul tema ho già scritto un paio di articoli, Buoni e cattivi con Lightroom e Gli spietati, ma oggi voglio presentarvi un semplice decalogo per aiutarvi nella vostra prima selezione fotografica:

  1. identificate il tipo di pubblicazione, che quasi sempre detta il formato. Il Web, per esempio, richiede generalmente immagini orizzontali, mentre libri e riviste (con esclusione delle pagine doppie) quelle verticali;
  2. seguite una scaletta (chiamatela come volete, storyboard, …), ragionando in termini di un percorso quasi cinematografico o, meglio, “fumettistico”;
  3. scegliete immagini con colori adatti al contesto (pubblicazione, sito, blog, …)
  4. alternate soggetti e composizione, per movimentare le sequenze;
  5. prestate attenzione alle linee della composizione, alle direzione dello sguardo dei soggetti, … Spesso sono elementi utili per guidare l’occhio di chi vedrà le foto;
  6. pensate al vostro pubblico, ai loro interessi e gusti, le immagini devono interessare ed emozionare loro, non voi;
  7. scartate, ovviamente, immagini di scarsa qualità, sbagliate o inutili;
  8. evitate doppioni;
  9. rivedete più volte la vostra selezione;
  10. in ultimo, se le immagini non sono vostre, contattatene l’autore, richiedete l’autorizzazione alla pubblicazione e citate sempre la fonte.