Al di là delle polemiche che coinvolgono photogeek e radical click, nessuno può negare che i moderni smartphone offrano a chiunque la possibilità di esercitare la propria creatività fotografica.

Vediamo qualche motivo per il quale uno smartphone può essere una buona integrazione, e a volte addirittura un’alternativa, alla fotocamera tradizionale:

  1. è un oggetto discreto, meno invadente di un’ingombrante fotocamera. Con un po’ di abilità e allenamento potete “rubare” scatti di situazioni interessanti e spontanee, magari fingendo di scrivere un SMS;
  2. pesa poco e sta in tasca;
  3. con app come Snapseed potete postprodurre con lo stesso device con il quale avete scattato, con la massima rapidità;
  4. potete immediatamente inviare e condividere le foto, anche sui social media;
  5. i suoi limiti (sensore, scarse regolazioni, …) ci possono costringere a un minimalismo che ci porta a concentrarci su elementi quali il soggetto, la composizione e la narrazione visuale.

Se quest’ultimo punto vi intrigadate un’occhiata qui!