Un workshop per disimparare a fare fotografie?!??!!?

Che mi succede, dopo anni a parlare di aperture di diaframma, composizione e postproduzione, ho definitivamente sbroccato?

Tranquilli, non sono impazzito, ma semplicemente ho deciso di proporre a un ridotto numero di persone, non più di dieci, un workshop per aiutarvi a liberare la vostra creatività, a scoprire l’autore che è in tutti voi.

E allora perché disimparare?

Perché concentrandoci troppo sulla tecnica diventiamo aridi e ripetitivi, in queste due giornate invece romperemo schemi, accentueremo il difetto, andremo alla ricerca dell’errore e dell’imperfezione.

Ma saranno i nostri errori e le nostre imperfezioni, così come siamo imperfetti noi e come ci si aspetta che sia imperfetta anche la narrazione della realtà.

Sfuggirete al repertorio, sarete costretti a reinventare il vostro stile fotografico.

Queste due giornate sono tassativamente vietate ai precisini, saranno tutte per gli indisciplinati, i curiosi e i rompipalle.

Le sessioni teoriche saranno presso Culturalmente Saletti (Via Varese 6, a Milano), dalle 9.30 alle 12.30 di sabato 2 e 9 luglio, le uscite pratiche nel pomeriggio, sempre a Milano.

L’attrezzatura fotografica dovrà essere minimale, un solo corpo macchina e una sola ottica, per i più coraggiosi il semplice smartphone.

Il costo del workshop è di 180 euro a persona.

Contattatemi direttamente per il programma, per l’iscrizione e per altre informazioni.

locandina_fotoanarchiaA4