Una delle cose più belle di Photoshop è che si può fare già molto editing… ancora prima di avviare Photoshop stesso!

Se, infatti, scattate in RAW (e ve lo confermo ancora una volta, conviene quasi sempre scattare in RAW!), prima di Photoshop verrà avviato Camera RAW, che non è solo uno strumento di importazione, ma un programma di vero e proprio “sviluppo RAW“.

I suoi strumenti replicano esattamente quelli della sezione Sviluppo di Lightroom, per cui vi potete rendere conto di quanta postproduzione possiamo fare in questa fase!
Nelle sue ultime versioni, poi, Camera RAW è un vero e proprio plugin di Phostoshop, che potete applicare più volte, anche a selezioni e livelli specifici.

Vediamo, ora, un mio semplice workflow di lavorazione generale delle immagini.

La prima fase è quella di correzione di errori e difetti.

Per prima cosa, cancello eventuali macchie del sensore (o altri semplici elementi indesiderati) con lo strumento Rimozione macchie, anche se, in realtà, preferisco il Timbro clone e il Cerotto di Photoshop.

Con Correzioni obiettivo sistemo le aberrazioni della lente, intervenendo infine manualmente se serve.

workflow camera raw - 1

Fatto ciò, se necessario, uso lo strumento Rimuovi foschia della sezione Effetti.

workflow camera raw - 2

Vado, quindi, nella sezione Base e aggiusto le luci, soprattutto “pompando” le ombre e aumentando un po’ la Chiarezza (occhio al rumore!).

workflow camera raw - 3

Non modifico le curve, operazione che preferisco fare in Photoshop, e non aumento la Nitidezza, che applico sempre in Photoshop, tramite Maschera di contrasto (è l’ultimissima fase del mio workflow).

A volte, poi, applico interventi locali tramite il Pennello di regolazione o il Filtro radiale, anche se, in genere, preferisco l’accoppiata Google Nik Collection + Pennello di Photoshop.

workflow camera raw - 4

Ancora, non uso per i crop la Taglierina di Camera Raw, preferendo di nuovo lo strumento di Photoshop.

A questo punto il workflow generale è finito: con pochi minuti di Camera Raw mi sono già portato avanti parecchio, evitando molte noiose operazioni in Photoshop.

Ovviamente tutto quello che potete fare con Camera Raw e plugin come Google Nik collection è ottenibile anche con un’ottima conoscenza degli strumenti di Photoshop.

I plugin (e Camera Raw può anche essere considerato come uno di essi) nascono però per semplificarci la vita: se con la fotografia vi ci divertite, o se ci pagate le bollette, usateli con tranquillità, poco ci interessa dimostrare di essere “cinture nere di Photoshop”!