Nella vita di una star spesso vi è un rapporto di odio/amore e di dipendenza reciproca con i fan.

Se sei sulla cresta dell’onda la tua privacy non esiste, soprattutto in un’era di sovraesposizione come la nostra.

Qualunque momento della tua vita pubblica (e spesso anche di quella privata) può essere invaso e fotografato. Questo è il lato negativo, però il controvalore è che la tua immagine si propaga con velocità e modalità impensabili sino a pochi anni fa.

Ciascuno di noi può essere contemporaneamente fastidioso paparazzo e benefico ufficio stampa gratuito per la sua star preferita.

Lenny Kravitz ha ribaltato questo “voyeurismo 2.0“, rivolgendo l’obiettivo della macchina fotografica verso i suoi fan.

Il risultato è una bella mostra, visitabile dall’11 al 22 agosto a Vienna.

lenny kravitz