In questi anni di attività, durante i quali ho solcato rotte che mi hanno portato dai burrascosi mari dell’editoria tradizionale ai dispersivi oceani del Web 2.0, mi sono assolutamente convinto della necessità di fare parte di una o più comunità, reale o virtuali.
Le motivazioni sono molte, il desiderio di scambiare informazioni, la curiosità intellettuale e, perché no, la necessità di far conoscere il nostro brand.
Le comunità frequentate dai fotografi sono molte, ma nel tempo ho individuato che più mi interessano.
Ovviamente le mie scelte si basano su gusto e necessità personali, però nei prossimi giorni mi piacerebbe presentarvele una a una, raccontandovi quali vantaggi reali ciascuna di esse rappresenta per la mia attività.
Qualche suggerimento, quindi, per aiutarvi, come è mia abitudine, a delineare poi la vostra “ricetta” personale.
Per ora vi segnalo i relativi link, oltre a riprorvi alcuni articoli degli scorsi mesi che potreste leggere (o rileggere) per prepararvi ai prossimi post.

Le community

Da leggere